Novità da A.I.A.T.A. per i soci iscritti

La corretta programmazione ed organizzazione delle attività di aggiornamento professionale che Aiata promuoverà annualmente, nel rispetto dell’art. 2, in particolare ai p. 2 e 3 del Regolamento per l’educazione continua professionale, dovrà garantire la maturazione di almeno 38 ECP annuali per 3 anni, pari al 75% dei 150 ECP richiesti da SIAF, da realizzare secondo il metodo pittorico in cui ci si è formati.

Nella fattispecie, è responsabilità di AIATA accogliere proposte di attività seminaristi che vadano in questa direzione.

Tenuto conto che Aiata per il 2018 ha promosso una sola attività seminariale, al fine di garantire il n. di ECP di cui sopra e per motivi organizzativi, si ritiene opportuno che per il 2018 ed il 2019, entrambi le formazioni, qualora necessario, possano tener conto anche di crediti formativi maturati esternamente ad AIATA. Dal 2020 AIATA provvederà affinchè vengano espletate, per entrambe le formazioni, i relativi ECP richiesti dal regolamento (38 ciascuna).

Ogni attività formativa dovrà esplicitare nella locandina promozionale i crediti formativi che verranno rilasciati.

Si ricorda inoltre che i soci Aiata, ai sensi dell’art. 5 del Regolamento interno devono:

  • essere iscritti ad un organo professionale SIAF Italia o società similare che preveda la professione delle artiterapie, riconosciuto a livello nazionale in quanto detti organi gestiscono lo sportello del cittadino;
  • aver ottenuto un riconoscimento internazionale Professionale con Certificazione rilasciata dalla E.A. (European Academy for Anthroposophical Art Terapie) riconosciuta dalla Sezione Medica della Scuola di Scienze Spirituali del Goetheanum – Dornach (Svizzera).

 

ATTIVITÀ’ SEMINARIALI PROPOSTE DA A.I.A.T.A.

Anno 2018

“Dal suono alla Forma: l’origine del corpo umano “

Dott.ssa Patrizia Anderle

Partendo dalle nozioni di embriologia ci addentreremo nel mistero della forma umana, quale contenitore dell’elemento spirituale. Affronteremo il rapporto necessità/libertà nella manifestazione della forma e svilupperemo modalità operative, che ogni arteterapeuta deve poter ricreare in sé, per accompagnare l’utente al risveglio delle forze animiche che si manifestano attraverso il corpo fisico.

Domenica 25 novembre 2018 – Ore 9,00 – 18.30

c/o ASSOCIAZIONE ERACLE – Via GIORGIONE 66

SANT’AGOSTINO di ALBIGNASEGO (PD)

La partecipazione all’incontro permette l’acquisizione di 19 ECP

Quota di partecipazione € 100,00

 

Anno 2019

“Il Disegno di Forme come antidoto agli automatismi che irrigidiscono l’elemento umano”

Arte terapeuta Carla Borri e Dott. Cinzia Di Meglio

L’azione del DDF (Disegno di Forme) va nella direzione di un ridare vitalità, di un mettere in movimento, di differenziare questo movimento e di dare una direzione. Questi elementi saranno sempre più essenziali per intervenire sulla salute dell’essere umano in crescita sempre più costretto in una precocizzazione che è anche un precoce invecchiamento alla base di tanti disturbi che vediamo con crescente frequenza.

Lunedì’ 4 marzo 2019 – Ore 09.00 – 18.30

c/o ASSOCIAZIONE CULTURALE STELLA MARIS – Via Saffi n. 30 – BOLOGNA

La partecipazione all’incontro permette l’acquisizione di 19 ECP

Quota di partecipazione € 100,00

 

“I colori complementari nel metodo Stella Maris: IL VIOLA“

Spunti arte terapeutici di psicoimmunologia

Arteterapeuta Carla Borri – Dott. Angelo Antonio Fierro

Sulla scia dei colori complementari presentiamo il VIOLA nei suoi aspetti pittorici e nei risvolti clinici. Presenteremo le correlazioni possibili con le funzioni e le patologie immunitarie, digestive psichiche; una fotografia della funzione triplice della milza.

Lunedì 13 maggio 2019 – Ore 09.00 -18,30

c/o ASSOCIAZIONE CULTURALE STELLA MARIS – Via Saffi n. 30 – BOLOGNA

La partecipazione all’incontro permette l’acquisizione di 19 ECP

Quota di partecipazione € 100,00

 

“L’esperienza intuitiva nelle donne e negli uomini: per riconoscersi ed incontrarsi”

Dr. Maria Grazia Giaume con la collaborazione della Prof.ssa Gabriella Veardo

Affronteremo il rapporto tra femminile e maschile come arte del dialogo interiore ed esteriore. Maschio e Femmina sono costituzioni fisiche biologicamente diverse a livello corporeo, esiste l’anima, possiamo gioire o soffrire con l’altra persona: sensazioni del corpo, emozioni dell’anima, ma anche pensieri dello spirito, perché è nella sfera spirituale che possiamo sperimentare una comunione completa ad un livello più profondo, intimo e sociale insieme. Approfondiremo il senso della frase “Non vi è maschile e o femminile: vi è l’essere umano in Divenire”, perché ogni arteterapeuta ad orientamento antroposofico possa farla risuonare in sé per poter accompagnare le altre persone a realizzare un dinamismo evolutivo che porti a trovare la completezza del femminile e del maschile in sé e nella relazione, nelle relazioni, per raggiungere il proprio benessere e realizzare il proprio “disegno” di vita, intesa come opera d’arte unica e irripetibile.

Domenica 7 aprile 2019 – Ore 9 – 18,30

c/o l’ASSOCIAZIONE CULTURALE SCUOLA DI LUCA – Via Guelfa, 116 – Firenze

La partecipazione all’incontro permette l’acquisizione di 19 ECP

Quota di partecipazione € 100,00